RECENSIONE FILM: “PABLO ESCOBAR: LAST PARADISE”

RECENSIONE FILM: “PABLO ESCOBAR: LAST PARADISE”

La settimana scorsa io e mio marito abbiamo guardato il film “Pablo Escobar: last pardise” cosi ho deciso di scrivere un post dedicato a questo.

Ed eccomi qui, sono andata un pò a curiosare su wikipedia e ho potuto notare che il film è stato girato nel 2014, quindi è abbastanza recente, il genere a cui appartiene è thriller,sentimentale,noir e drammatico.

Trovo che i generi siano azzecati proprio perchè se si guarda il film si capisce subito che la storia viene sviluppata tutta attorno a questa figura, Pablo Escobar interpretato da Benicio Del Toro ,appunto, che è una persona emblematica, senza scrupoli ma anche sentimentalista in quanto ha un legame forte con la sua famiglia; poi la storia trasversale è quella di Maria, nipote di Pablo,interpretata da Claudia Traisac e un americano Nick Brody( se non ricordo male dovrebbe per l’esattezza essere un Canadese ma non sono sicura), interpretato Josh  Hutcherson, che un giorno per caso incontrano e s’innamorano.

Fu cosi che la vita di questo giovane viene catapultato nella losca vita di Pablo, che,per amore della nipote accoglie Nick dandogli una casa, un lavoro;piano piano il ragazzo si rende conto che oltre ad essere un noto trafficante di dtoga, su cui ha costruito tutta la sua carriera e fortuna, è anche uno spiettato assasino che non fa problemi ad uccidere o far uccidere tutti coloro che non sono dalla sua parte.

Piano piano i ragazzi si accorgono che qualcosa non torna, cosi decidono di preparare i bagagli e di andare in Canada, ma Pablo ha un ultimo lavoro per il fidanzato della nipote: deve trasportare alcuni pacchi  ( averi di Pablo che vengono smistate tra le varie grotte dei paesini di montagna della Colombia) in una caverna, ma durante il viaggio Nick si rende conto che c’è sempre qualcuno che lo segue e da qui capisce che l’intenzione del capo è di uccidere anche lui.

Da qui in poi si susseguono sparatorie ed inseguimenti e si capisce che Pablo,prima di fare un accordo con la giustizia Colombiana, che si costituirà spontaneamente, ha l’intenzione di far uccidere tra di loro tutti i suoi collaboratori in modo da non lasciare nessun testimone che possa raccontare cosa accodeva realmente  sotto il suo controllo.

 

In conclusione, il film è fatto molto bene ed è molto bello.

All’inizio ci sono alcuni riferimenti che si fanno fatica a capire ma mano che il film va a avanti i tasselli si incastrano bene, alla fine ci sono alcune scene che, a mio modesto parere, si potevano evitare questo perchè,anche se non si vedono direttamente sono facili da intuire e a me personalmente le scene in cui si uccidono o si fa del male a dei bambini piccoli non mi piacciono proprio; è solo una mia particolare  sensibilità verso i bambini.

 

Piccola panoramica storica di Pablo Escobar

Pablo era uno dei più temuti criminali della Colombia, il più ricco e noto tarafficante di cocaina .Nel 1983 intraprende una breve cariera polica, cresciuto tra le strade di Medellin inizia a rubare e a rivendere ai contrabbandieri, la strada da li a poco lo porterà ad intraprendere la cariera di trafficante di droga e nel 1975 il suo cartello controllava la droga che entrava negli Stati Uniti, Messico,Venezuela,Republica Domenicana e Spagna.

Pablo era noto proprio per i suoi modi che si basavano soprattutto su corruzzione ed intimidazione, ma dalla gente del luogo veniva considerato quasi come un benefattore perchè costruisce ospedali , tutto ciò che la gente povera aveva bisogno.

Ecco, in breve vi ho fatto il quadro storico della figura emblematicca di quest’uomo, vi ho fatto un breve riassunto del film e in breve vi ho scritto le mie considerazioni, spero che  questo post vi sia piaciuto, attendo i vostri commenti per sapere le vostre considerazioni sul film..

 

buona giornata

aggiornamenti importanti…

aggiornamenti importanti…

Buonasera a tutti,

è da due ore che tento di collegare mail chip a wordpress credo di aver fatto tutto perchè nella casella di impostazione whidge mi dice che è collegato ma visionanmdo il sito non riesco a vederlo.

Mah; credo di non essere ancora molto brava..

Comunque nottate produttive.

inanzittutto sono riuscita ad iscrivermi ed installare la relativa app su I-phone di paypal; postapay e collegare quest’ultima alla prima, cosi potrò provare ad acquistare finalmente la Mr Wonderful, l’agenda giornaliera(agende) di cui mi sono innnamorata.

Nel frattempo mi documento sul lavoro da casa e ieri sera tra i blog che segue ho trovato un articolo molto interessante che vorrei condidere con voi,assistente virtuale. E’ un articolo in cui si racconta la storia di una mamma che cerca di ritrovare il suo spazio nel mondo del lavoro cercando di non togliere nulla alla propria famiglia.

 

Vi segnalo amche un altro articolo collegato al precedente,vivere e lavorare ovunque,io mi sono registrata e aspetto che mi arrivino notizie in merito a questo corso se non è troppo oneroso credo che si possa provare a farlo magari riesco a trovare un piccolo supporto economico.

 

a presto buonaserata